Cos'è l'erosione dello smalto?

Cos'è l'erosione dello smalto?

Lo smalto dei denti è un tessuto acellulare altamente mineralizzato, composto prevalentemente da una forma cristallina del fosfato di calcio conosciuta come idrossiapatite. Provvedendo alla forza meccanica necessaria alla masticazione, l'alto contenuto di minerale rende lo smalto suscettibile a un processo erosivo di demineralizzazione da parte degli acidi. Diversamente dalla situazione della carie, le superfici erose del dente sono normalmente pulite e prive di placca dentale. Le comuni fonti di acido sono alimenti come la frutta, i succhi di frutta e le bevande gassate. Gli acidi possono indebolire lo smalto che, se non viene reindurito, può essere eroso. Una volta che lo smalto è perso, il corpo non può più sostituirlo.

Il processo di erosione è invisibile negli stadi iniziali. Se la consunzione dentale progredisce, caratteristiche anatomiche come il cingolo e i mammelloni iniziano a essere meno distinti. In stati avanzati, sui denti anteriori lo smalto può assottigliarsi sui bordi degli incisivi e diventare più traslucente, eventualmente intaccarsi. Una volta che la dentina è esposta, il dente appare più giallo e può svilupparsi sensibilità dentale. In casi gravi, la perdita di tessuto dentale ne compromette le funzioni così come il benessere del paziente e l'estetica.

La consunzione erosiva del dente è un problema comune e in aumento con effetti che si accumulano con l'età. Un recente studio ha mostrato che circa il 30% dei giovani adulti in Paesi europei ne era affetto*.

*Bartlett DB et al. Prevalence of toothwear on buccal and lingual tooth surfaces and possible risk factors in young European adults. J Dent. 2013; 41:1007–1013

Cosa aumenta il rischio di erosione dello smalto?

Cosa aumenta il rischio di erosione dello smalto?

Il consumo di acidi dovuti alla dieta alimentare è probabilmente il più comune fattore modificabile che colpisce un vasto segmento della popolazione. Contrariamente alle aspettative dei pazienti, una dieta sana che comprende il frequente consumo di frutta acida e succhi di frutta può aumentare il rischio di consunzione erosiva dei denti a causa dei ripetuti attacchi di acidi per tutto il giorno. Probabilmente il fattore di rischio più comune è l'abitudine di fare snack con frutti acidi, ma abitudini come sorseggiare tenendo in bocca aumentano il tempo di contatto tra l'acido e i denti e aumenta il rischio di erosione.

I soggetti avranno una diversa suscettibilità all'erosione dello smalto a seconda delle caratteristiche della loro saliva e della pellicola acquisita che copre e protegge i denti. Tuttavia queste difese naturali possono essere rapidamente vinte da molti acidi presenti nella dieta alimentare. Le condizioni in cui i denti sono esposti all'acido gastrico sono anch'esse ben riconosciute come fattori di rischio, ad esempio, disturbi alimentari che comprendono il vomito e problemi come il reflusso gastroesofageo.

Tendenze come l'aumento dell'aspettativa di vita e il mantenimento dei propri denti suggeriscono che il rischio di erosione a livello della popolazione continuerà ad aumentare in futuro.

L'importanza di una gestione precoce

EROSIONE

Gli effetti della consunzione dentale sono cumulativi, pertanto un certo grado di consunzione erosiva dei denti è prevedibile nell'arco di una vita, in parte a causa dell'età. Tuttavia, in individui ad alto rischio, il tasso di consunzione dentale progressiva è in aumento. Negli stadi iniziali i pazienti generalmente non manifestano sintomi, ma in stadi relativamente avanzati, quando la perdita di sostanza dentale porta all'accorciamento dei denti, possono essere necessari trattamenti restaurativi.

È pertanto importante che i medici eseguano diagnosi degli stadi iniziali di erosione dello smalto ed eseguano valutazioni del rischio per identificare i pazienti che trarrebbero beneficio da strategie preventive, allo scopo di ridurre la perdita di smalto. Un'anamnesi e un esame dettagliati possono aiutare a determinare se esiste il rischio di attacco degli acidi derivante dalla dieta o da altra fonte. Il consiglio preventivo generico può comprendere: ridurre la frequenza dell'assunzione di acidi, modificare abitudini come sorseggiare e mantenere in bocca per minimizzare l'esposizione agli acidi ed evitare di spazzolare i denti subito dopo il consumo di acidi, quando la superficie dello smalto è indebolita e vulnerabile.

Come parte del regime preventivo, spazzolare i denti due volte al giorno con un dentifricio al fluoro rimane essenziale. Il Dentifricio Avanzato REGENERATE Enamel Science™ contiene fluoro e anche la tecnologia NR-5™ ed è adatto all'uso in sostituzione al normale dentifricio.